Da non perdere! 🧐 Sta per iniziare un nuovo capitolo della nostra storia 👉 "Leggi qui”
Home / Consigli / Cibi alcalini – combatti l’acidità del corpo
 

Cibi alcalini – combatti l’acidità del corpo

Tempo stimato di lettura: 10 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 03/05/2022
Cibi alcalini – combatti l’acidità del corpo

Che il cibo influisca significativamente sul tuo umore, sul tuo fisico e sui tuoi livelli di energia lo sappiamo entrambi.

In pochi, però, si rendono conto che i digiuni forzati, una disciplina ferrea e il pesare costante di ogni grammo di cibo

non sono quei fattori importanti per la maggior parte dei risultati.

La pratica ci insegna che è più importante la scelta degli alimenti che aggiungi al tuo menù, piuttosto che le mere quantità che ne assumi.

Come mai? Perché non tutto ruota intorno alle calorie e all’apporto calorico.

Il cibo che assumiamo influisce su tutta una serie di diversi processi del corpo determinando lo stato della salute, del fisico e del benessere.

Per questo ho deciso di svelarti cosa siano nello specifico i cibi alcalini che in questo caso giocano un ruolo fondamentale, se non proprio il più importante.

Vedrai che non te ne pentirai!

Sai no, il tuo sapere è un alleato importante di cui nessuno può privarti, e con esso puoi influenzare la tua quotidianità e di conseguenza la qualità della tua vita.

Quindi propongo di iniziare subito!

Per aiutarci a navigare queste acque ci baseremo sui sette pilastri della salute.

Immagina che la tua dispensa abbia solo due scaffali…

Uno scaffale con la scritta “cibo morto” e l’altro con “cibo vivo”.

Sullo scaffale dei cibi “morti o acidi” trovi alimenti che aumentano la probabilità di

debilitare il sistema immunitario

  • debilitare il sistema immunitario,
  • accumulare grassi in eccesso,
  • contrarre malattie cardiovascolari,
  • ridurre i livelli di energia,
  • far insorgere l’artrite, ecc.

Sullo scaffale dei cibi “vivi”, invece, trovi alimenti che fanno esattamente l’opposto:

  • aumentano i livelli di energia,
  • rafforzano il sistema immunitario,
  • rafforzano il sistema cardiovascolare,
  • migliorano la concentrazione e l’acutezza mentale, ecc.

Quindi parliamo di alimenti che “ti mettono le ali” e ti aiutano ad affrontare i problemi e le sfide della vita senza grosse difficoltà.

Ad essere sinceri, questi due scaffali non sono “immaginari”, ma sono molto reali. Sono parte della mia e della tua realtà sotto le spoglie di frigoriferi, freezer e dispense.

Non vorrei esagerare, però sappi che ogni alimento che ingerisci, in un modo o nell’altro influenza la tua vita – la fa diventare più gradevole e divertente, oppure aumenta il rischio d’insorgenza di determinate condizioni mediche.

Per essere chiari,

va benissimo ed è normale se ogni tanto ti premi con una pizza, o un hamburger, o un gelato, o con della cioccolata… Basta che non si superi il limite.

Il problema principale è che l’alimentazione moderna è piena di carboidrati semplici, di lattosio, di caffeina e di altre sostanze stimolanti, additivi e dolcificanti artificiali – tutte sostanze che possono rovinare l’equilibrio acidi endogeni (prodotti nell’organismo).

Proprio questo è nella maggior parte dei casi la ragione principale della comparsa di problemi come:

Ti ci ritrovi? Forse anche troppo…

Per questo sono così contento di condividere con te queste informazioni!

Per migliorare l’umore e il benessere possono aiutarti quotidianamente

gli alimenti alcalini o basici.

Per farti funzionare a pieni giri e per alleggerirti la creazione di un menù adatto, nelle prossime righe ti darò i dati più importanti (e troppo spesso trascurati) su questa importante gamma di alimenti.

INDICE:

  1. COSA SONO GLI ALIMENTI BASICI?
  2. QUALÈ IL pH DEGLI ALIMENTI BASICI E ACIDI?
  3. SE MANGI TROPPO ACIDO? SI INSTAURA ACIDOSI
  4. PERCHÉ ABBIAMO BISOGNO DI UN’ALIMENTAZIONE BASICA?
  5. ELENCO DI ALIMENTI ALCALINI
  6. ESEMPIO DI RICETTA CON ALIMENTI ALCALINI

COSA SONO GLI ALIMENTI BASICI?

Ti do un indizio: assumere alimenti basici è fondamentale se vuoi sentirti al meglio nel tuo corpo.
Cosa sono gli alimenti basici

Ho catturato almeno un po’ della tua attenzione con questa frase?

Ottimo, perché nelle prossime righe salderemo le basi andando a scoprire perché gli alimenti basici sono indispensabili e perché dovresti aggiungerli ogni giorno al tuo menù.

Brevemente: gli alimenti basici regolano l’equilibrio del corpo garantendo così un benessere ottimale.

Sono alimenti ad alto contenuto di vitamine e minerali che apportano straordinari benefici. Infatti assumendo alimenti alcalini aiuti il corpo a mantenere l’equilibrio del pH:

ti ricordo che il rapporto basico-alcalino del corpo è di fondamentale importanza per il normale metabolismo.

Quindi sono proprio gli alimenti basici/alcalini che aiutano a mantenere questo equilibrio, cibi come frutta e verdura freschi, cereali, frutta a guscio e grassi sani.

QUALÈ IL pH DEGLI ALIMENTI BASICI E ACIDI?

Si tratta di qualcosa di abbastanza semplice e di facile comprensione.

Il cibo che ingeriamo influisce sul pH del corpo, che a sua volta influisce sulla salute:

un pH troppo alto o troppo basso può essere motivo di malesseri: una stanchezza incomprensibile, una cattiva digestione, l’accumulo di peso in eccesso, ecc.
Qualè il ph degli alimenti basici e acidi

Come già menzionato, un’alimentazione basica serve proprio a mantenere un rapporto pH ottimale. Non solo influisce su quanto efficacemente perdiamo peso in eccesso, ma anche su tutta una serie di effetti benefici per corpo e salute.

Torniamo per un secondo sui banchi di scuola per rispolverare le nostre conoscenze sulla scala dei valori pH che vengono indicati con un numero da 0 a 14.

Annoveriamo tra gli alimenti acidi quelli con un valore pH più basso di 7. Tra gli alimenti alcalini, invece, quelli con un pH più alto di 7.

Forse ti ricorderai gli esperimenti chimici che facevamo a scuola, quando immergevamo le cartine al tornasole in varie sostanze che le coloravano in tonalità diverse a seconda se fossero sostanze basiche o acide:

arancio-rosso per composti acidi (quindi con un pH tra 0 e 7) e blu-viola per un composto alcalino (quindi un pH tra 7 e 14).

In un ambiente alcalino, il nostro corpo produce più facilmente l’energia necessaria, e quindi siamo meno stanchi e di umore migliore.

Anche perché l’organismo può far fronte con successo a batteri e veleni solo se si trova in equilibrio acido-base.

SE MANGI TROPPO ACIDO? SI INSTAURA ACIDOSI

Essere costantemente stanchi è di solito il primo segnale d’allarme di un “menù troppo acido” ovvero di un’acidosi.

Le tossine in un ambiente acido ostacolano l’assorbimento dei nutrienti, ostacolando una corretta sintesi di enzimi e ormoni.

I cibi basici aiutano a mantenere l’equilibrio nel corpo e a sentirti al meglio. Si tratta di alimenti con benefici estremamente utili che contengono molte vitamine e minerali. Assumendo alimenti alcalini aiuti il corpo a mantenere l’equilibrio del pH.

Infatti il rapporto basico-alcalino del corpo è di fondamentale importanza per il normale metabolismo.

Quindi sono proprio gli alimenti alcalini che ti aiutano a mantenere questo equilibrio, cibi come frutta e verdura freschi, cereali, frutta a guscio e grassi sani.

I risultati sono evidenti durante la rigenerazione cellulare, che viene quindi disturbata, e nella riduzione di energia cellulare (cosa che poi porta a diversi fastidi).

Detto questo, chiediti se momentaneamente soffri di

  • stanchezza cronica,
  • sbalzi di umore e senso di depressione,
  • disturbi digestivi,
  • muscoli doloranti e un recupero lento,
    o
  • pelle acneica?

Se la tua risposta è affermativa, allora è molto probabile che sia proprio colpa dell’acidosi del corpo.

Puoi immaginare questa condizione come uno disequilibrio acido-base del corpo; una conseguenza di una scorretta alimentazione con sovradosaggio di alimenti acidi.

In questo caso l’apparato digerente è costantemente sotto sforzo.

Oltre a problemi di stomaco, a causa della decomposizione e della fermentazione del cibo anche la flora intestinale di solito è in disequilibrio e quindi il corpo può venir attaccato da diversi tipi di micosi.

Le proteine non ancora scomposte che in questo caso superano la barriera intestinale danneggiata arrivano al sangue diventando allergeni.

Un organismo cronicamente acido non riesce a eliminare tutte le tossine temporaneamente immagazzinate nella matrice extracellulare. Le tossine in eccesso a loro volta causano un sovraccarico dei tessuti e degli organi.

Dopo un tot di tempo l’acidosi influisce negativamente anche sull’assimilazione del calcio e sulla perdita di minerali basici (prima dai tessuti molli e poi dalle ossa dello scheletro).

Infatti è lì che il corpo cerca di immagazzinare temporaneamente l’eccesso di sostanze tossiche e acide: nella matrice extracellulare.

Quindi va da sé che le conseguenze di tutto ciò sono serie!

Il sovraccarico delle sostanze acide superflue immagazzinate nella matrice extracellulare può far sì che questa sostanza diventi un vero e proprio magazzino per le sostanze di scarto e acide…

Di conseguenza fanno la loro comparsa:

  • malattie del tessuto connettivo,
  • disturbi digestivi,
  • candidosi intestinale o processi infiammatori dell’intestino,
  • reumatismi,
  • gotta,
  • emicranie,
  • osteoporosi,
  • malattie cardiovascolari,
  • disturbi della circolazione di organi e tessuti e
  • varie allergie.

Tutti questi sintomi vengono inoltre seguiti da segnali d’allarme, come

  • stanchezza cronica o sensazione di sfinimento,
  • sbalzi di umore, ansia e depressione,
  • disturbi del sonno,
  • ridotte capacità di concentrazione e di voglia di fare,
  • ridotte capacità fisiche per gli impegni quotidiani,
  • dolori muscolari e articolari,
  • sgradevoli cambiamenti di pelle, capelli e unghie.

Per ogni problema il corpo cerca di reagire come può.

Un organismo troppo acido cerca di far fronte alla situazione prendendo dalle ossa i minerali importanti (come calcio, sodio, potassio e magnesio).

Queste sostanze nutritive sono però fondamentali per un corretto funzionamento del corpo. Quindi in sostanza il corpo si toglie importanti minerali, e la carenza di una di queste preziose sostanze può portare a condizioni di salute serie (che abbiamo menzionato poc’anzi).

PERCHÉ ABBIAMO BISOGNO DI UN’ALIMENTAZIONE BASICA?

Un’alimentazione basica aiuta a depurare il corpo dalle tossine e a riequilibrare il pH naturale che si rovina a causa delle diete moderne basate su cibi processati.

Ebbene sì, anche la formazione di tessuto adiposo è una delle cause dell’acidosi…

Il tessuto adiposo in eccesso è quindi un segnale d’allarme del corpo che ha bisogno di aiuto per alleggerire il carico del sistema in sofferenza a causa della forte acidosi.

Forse la cosa potrebbe sorprenderti, ma è così.

Un corpo non acido può senza difficoltà mantenere il peso ideale!

Con un’alimentazione alcalina e regolare attività fisica bruci il grasso senza problemi, e di conseguenza corpo e mente sono al loro meglio.

Puoi capire se il corpo ha valori pH ottimali, in quanto si vede anche dall’esterno: la pelle è più tesa e luminosa, il corpo più vitale e pieno di energia.

Esatto, gli alimenti alcalini sono così benefici per la salute.

Grazie a essi possiamo prevenire varie infiammazioni o perdere peso superfluo.

Inoltre un’alimentazione basica assicura più vigore ed energie,

quindi è alla base di un miglior benessere assicurandoci più equilibrio, armonia e salute.

Ecco, penso che abbiamo saldato le fondamenta per maggiori conoscenze riguardo agli alimenti base.

Quindi passiamo dalla teoria alla pratica! Come fare per riempire frigo e dispensa con cibi alcalini (per favorire dei loro effetti così benefici)?

Iniziamo col dire che conoscere la tabella dei valori pH degli alimenti fa sempre comodo. Gli elenchi di valori pH possono essere molto utili per gli acquisti o per l’organizzazione della tua dieta quotidiana.

Per facilitarti quanto più i tuoi prossimi acquisti, ho preparato per te delle tabelle con gli alimenti alcalini più amati che ti saranno inoltre d’aiuto per preparare deliziosi manicaretti.

ELENCO DI ALIMENTI ALCALINI

Prima di passare alle tabelle, lascia che ti ponga ancora una domanda: anche tu associ i limoni con l’acidità?

 Elenco di alimenti alcalini

Sono quasi convinto al 100% che è così…

Ma fai attenzione!

Certo, il succo di limone è aspro, ma se lo bevi nel tuo corpo avrà effetti “alcalini”. Questo per dire che il sapore (ovvero il pH effettivo di un alimento) non determina gli effetti che questo alimento ha sul pH dell’organismo.

Quindi, gli alimenti vengono divisi in alimenti base (o alcalini) e cibi acidi in base al loro potenziale di carico acido renale (o PRAL, Potential Renal Acid Load). Si tratta di un valore che determina l’eliminazione dell’acidità superflua tramite le urine; in altre parole, il PRAL è un valore che determina se un alimento ha un effetto alcalino o acido nel corpo. Gli alimenti con un valore PRAL negativo sono basici (per esempio frutta e verdura).

Invece gli alimenti con un valore PRAL positivo sono acidi (per esempio carne, determinati latticini, bevande gassate, alcol, ecc.).

C’è da dire che gli alimenti che acidificano il corpo non sono necessariamente nocivi, soprattutto se assunti insieme a quantità sufficienti di cibi alcalini – così la somma finale e quindi il loro effetto si neutralizza (o comunque non è spiacevole per l’organismo). Spesso puoi riequilibrare questo rapporto aumentando l’apporto giornaliero di verdura fresca.

Gli alimenti alcalini dovrebbero rappresentare almeno l’80% degli alimenti che assumi giornalmente.

Oltre a fare regolare attività fisica, puoi aiutare ulteriormente la tua salute leggendo attentamente le prossime tabelle per vedere quali alimenti è meglio aggiungere al menù per un rapporto acido-base ottimale.

VERDURE ALCALINE

La prossima volta che sei al mercato o in negozio, trattieniti un po’ di più al reparto “frutta e verdura”. Questi doni colorati costituiscono infatti un’alimentazione basica.

Iniziamo!

Ecco quindi la prima tabella con le verdure e i legumi basici.

Verdura e legumi alcalini

 

Verdura e legumi alcalini
lattuga
cavolo cappuccio
indivia
patate dolci
asparagi
cavolfiore
cavoletti di Bruxelles
cetrioli
aglio
cipolla
cavolo rosso
spinaci freschi
zucchine
broccoli
carote
olive
mais
zucca
barbabietola rossa
verdura a foglie verdi
asparagi
carciofi
prezzemolo
peperone
basilico
fagioli bianchi
fagiolini
rucola
ravanello
rabarbaro
porro
cavolo rapa
piselli
lenticchie

FRUTTA ALCALINA

Anche la frutta è un’ottima base per un’alimentazione alcalina.

Puoi disintossicare il corpo in modo efficace con l’aiuto di succo di limone, lime o pompelmo.

Per uno spuntino basico puoi spalmare l’avocado fresco, mangiare del cocco o una melograna.

Frutta alcalina
limone
lime
pompelmo
melagrana
cocco
anguria
kiwi
pera
ciliegie
mirtilli
avocado
banana
papaya
mango

 FRUTTA SECCA E FRUTTA A GUSCIO ALCALINA

La frutta a guscio è un utile snack alcalino per quando sei in ufficio o in viaggio.

Influisce in modo molto positivo sul corpo!

Se per esempio stessi cercando di perdere peso in eccesso, allora fai attenzione a dosare questi ingredienti correttamente, senza però esagerare con le quantità.

Lascia che ti dica ancora questo:
se adori i dolci e proprio non riesci a fare a meno del cioccolato, allora prova con i datteri che delizieranno le tue papille gustative e al contempo assicureranno alla tua digestione le fibre, elemento vitale per una digestione regolare.

Per condividere con te una curiosità: posso dirti che ha superato la sua dipendenza da cioccolata con l’aiuto dei datteri anche il podcaster più ascoltato al mondo su salute e benessere, Jay Shetty.

Frutta secca e frutta a guscio alcalina
mandorle
noci del Brasile
sesamo
semi di canapa
semi di papavero
datteri
uvetta

SPEZIE ALCALINE
Spezie alcaline

Ci penseranno le seguenti spezie, ottimi ingredienti basici, per mettere la ciliegina sulla torta alle tue ricette, migliorando il gusto dei piatti e regolerando il rapporto acido-base del tuo corpo!

Doppia azione!

Spezie alcaline
curcuma
basilico
cumino
coriandolo
aglio in polvere
rafano
anacardi
sale himalaiano

LATTICINI ALCALINI

I latticini sono un alimento a sé che ultimamente molte persone cercano di evitare quanto più possibile…

Comunque mi sembra giusto farti conoscere anche questi alimenti, e soprattutto come il corpo reagisce a questi. Poi starà a te decidere se assumerli o meno.

Inizio col dire che non tutti i latticini sono uguali, o meglio che il corpo reagisce diversamente a seconda del latticino.

Formaggi, latte omogeneizzato o crudo e il gelato sono tutti alimenti molto acidi. Un po’ meno acidi sono invece ricotta, yogurt bianco naturale e burro.

D’altro canto invece il siero del latte, il latte e il formaggio di capra che sono tutti esempi di cibo alcalino. Il siero del latte non appesantisce nemmeno lontanamente il corpo come invece può farlo un formaggio.

Latticini alcalini
siero del latte
latte di capra
formaggio di capra

 CEREALI ALCALINI

Pane bianco, dolci di farina bianca e pasta sono alimenti molto acidi che appesantiscono il corpo.

I contorni o i secondi sani che non appesantiscono l’organismo sono invece i cereali basici, quali quinoa, miglio, lenticchie, riso selvatico e amaranto.

Per un doppio effetto (alcalino) puoi aggiungere i cereali sopra menzionati alla verdura alcalina già menzionata. Il corpo ti ringrazierà!

Cereali alcalini
riso selvatico
quinoa
miglio
amaranto

BEVANDE ALCALINE

Di’ addio ad alcol, caffè e bevande zuccherate gassate…

Le bevande basiche sono quelle che ti idratano al meglio e rafforzano il corpo.

Oltre all’acqua, due bevande eccezionalmente alcaline sono una limonata senza zucchero e un centrifugato di verdure fresche.

Pensa a quante stelle di Hollywood iniziano la propria mattina con una centrifuga detox di sedano.

Bevande alcaline
acqua
limonata senza zucchero
centrifugati verdi
infuso alle erbe
tisana allo zenzero
acqua di cocco

GRASSI ALCALINI

Riconoscere i grassi sani ti sarà utile nel creare un menù alcalino.
Grassi alcalini

Ti consiglio di sostituire quanto prima il burro, l’olio di girasole e il mais con alternative alcaline della tabella sottostante.

Grassi alcalini
olio extravergine d’oliva
olio di lino
olio di cocco
olio di avocado

Spero che queste tabelle ti aiuteranno nell’acquisto degli alimenti.

Se puoi, cerca di evitare quanto più possibile i cibi processati – di solito si tratta di alimenti acidi. Ti consiglio inoltre di limitare per quanto possibile l’assunzione di zuccheri, bevande gassate e bevande alcoliche, nonché di limitare la quantità di caffè giornaliera.

Vedrai che il tuo corpo ti ringrazierà se seguirai una dieta a base alcalina; quindi via libera a succhi e centrifugati freschi, insalate colorate, frutta fresca e frutta a guscio, germogli, ecc.

Per darti un’idea e per riassumere il tutto ti ho preparato anche uno spunto per un ottimo piatto basico che il tuo corpo sicuramente apprezzerà!

ESEMPIO DI RICETTA CON ALIMENTI ALCALINI

Appena puoi ti consiglio di provare questa ricetta completa con solo alimenti alcalini: insalata marocchina con grano saraceno.

Questa ricetta è la prova che un’alimentazione basica può essere deliziosa e pronta velocemente.

Ti serviranno:

grano saraceno, olio extravergine d’oliva, ceci, datteri, cipolla, aglio, carota, spinaci, prezzemolo, succo di limone, cumino, sale e pepe.

Cuoci i chicchi di grano saraceno, lava le verdure e tagliale a cubetti. Mentre aspetti che i chicchi si cuociano, metti tutto in una ciotola e spezia. Mescola bene e aggiungi i chicchi di grano saraceno (che hai lasciato raffreddare un po’). Infine arricchisci l’insalata con dei pezzetti di datteri.

La parte migliore? Prepari tutto in meno di 10 minuti (il tempo per cuocere i chicchi di grano).

Una sinfonia di colori e sapori che potresti aggiungere al tuo menù ogni giorno.

Perfetto come piatto unico o come contorno.

Visto che stiamo parlando di piatti sfiziosi, sani e che si preparano velocemente, vorrei sapere ancora questo:

anche tu ti stai chiedendo quale sarebbe il tuo menù personalizzato per raggiungere un corpo da sogno?

Un menù adattato alle tue esigenze che ti dia idee per dei piatti sani e che puoi preparare velocemente?

Bene, esiste!

Alimentazione Perfetta

Facendo questo semplice quiz ti sarà presto chiaro cosa, quando e in quali quantità mangiare, così da raggiungere i tuoi obiettivi nel minor tempo possibile.

Tutti le informazioni chiavi in un unico posto… ⤵

https://www.goldentree.it/alimentazione-perfetta/quiz/


Condividi sui social

Chi è Mattia

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Golden TREE, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.

Scopri di più sull’autore
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Il piano alimentare mensile include ricette personalizzate in base alle tue caratteristiche (età, sesso, altezza, peso attuale, livello di attività fisica e il tuo obiettivo principale).
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su