Home / Motivazione / Ipotensione: come alzare la pressione sanguigna bassa in modo naturale?
 

Ipotensione: come alzare la pressione sanguigna bassa in modo naturale?

Tempo stimato di lettura: 5 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 27/12/2022
Ipotensione: come alzare la pressione sanguigna bassa in modo naturale?

Leggera stanchezza, giramenti di testa e concentrazione peggiore.

Quando affronti qualcuno di questi disagi, probabilmente ti consoli dicendo che si tratta di una di quelle giornate in cui sei più stanco/a.

Perciò non ci pensi, ti prendi un po’ di tempo per riposare e poco dopo va tutto a gonfie vele.

La giornate in cui si è più stanchi non sono pericolose se capitano una volta tanto.

Ma parliamo di uno scenario completamente diverso se i problemi come

si manifestano ogni giorno e spesso ti succede di stare a malapena in piedi.

Ovviamente è più che evidente che le cose non stanno al loro posto e devi intervenire subito. La causa principale di questi problemi può essere…

la pressione sanguigna bassa.

Esatto, hai letto bene! Anche se ormai tutti conoscono la pressione sanguigna alta, le informazioni sulla pressione sanguigna bassa non si sentono così spesso.

Questo può rappresentare un grande problema. Il motivo è il seguente…

Anche se per alcune persone la pressione sanguigna bassa è quasi impercettibile, può avere una grande influenza sulla qualità della vita.

E siccome puoi influire sulla pressione sanguigna, è importante che tu conosca le strategie più efficaci e i consigli con cui puoi sconfiggere o almeno ottimizzare il livello della pressione.

INDICE:

  1. COS’È LA PRESSIONE SANGUIGNA BASSA?
  2. PRESSIONE SANGUIGNA BASSA: CAUSE
  3. PRESSIONE SANGUIGNA BASSA: SINTOMI
  4. COME FAR ALZARE LA PRESSIONE BASSA?
  5. ABITUDINI E CONSIGLI UTILI
  6. MOVIMENTO AL QUADRATO

COS’È LA PRESSIONE SANGUIGNA BASSA?

Possiamo intendere la pressione come la forza con cui il sangue preme sulle pareti venose attraverso cui passa.
Cos’è la pressione sanguigna bassa

Questa pressione non è sempre uguale. I fattori che la influenzano sono

  • il tuo umore,
  • il livello di attività fisica,
  • il momento della giornata,
  • l’età,

nelle donne anche la gravidanza.

I valori della pressione sanguigna sono espressi in millimetri di mercurio (mmHg).

Per la misurazione vengono utilizzati due valori:

  • pressione sanguigna sistolica – il valore superiore con cui viene definita la pressione massima nella vena nel momento del battito;
  • pressione sanguigna diastolica – il valore inferiore con cui viene definita la pressione minima nella vena quando il cuore è a riposo.

In teoria, la pressione sanguigna ottimale (con un distacco minimo) è di 120/180 mmHg.

Parliamo di pressione sanguigna bassa o ipotensione quando i valori delle misurazioni sono sotto la soglia di 90/60 mmHg.

I primi sintomi di questo stato potenzialmente pericoloso iniziano generalmente a comparire quando la pressione ha un valore di 72/51 mmHg.

La tabella sottostante riporta le combinazioni della pressione sanguigna sistolica e diastolica, aiutando a capire quanto è grave l’ipertensione o l’ipotensione:

PressioneSistolica (mmHg)Diastolica (mmHg)
Ipertensione grave> 180> 110
Ipertensione moderata160–179100–109
Ipertensione lieve140–15990–99
Pressione alta regolare130–13985–89
Pressione normale120–12980–84
Pressione ideale< 120< 80
Ipotensione lieve< 90< 60
Ipotensione moderata60–5040–33
Ipotensione grave< 50< 33

PRESSIONE SANGUIGNA BASSA: CAUSE

La domanda principale delle persone che soffrono di pressione bassa è la seguente:

quali sono le cause della pressione sanguigna bassa?

Beh, come scoprirai a breve, queste possono essere diverse.

E se parli di questi problemi anche solo con una sola persona che soffre di pressione bassa, scoprirete che la lista dei potenziali colpevoli è lunga.

Collegate alle cause ci sono quattro forme di ipotensione più diffuse.

Puoi alzare la pressione sanguigna in più modi: facendo attività fisica, aggiungendo il sale ai cibi, bevendo caffè o thè o idratandoti regolarmente. Inoltre, assicurati di assumere più piccoli pasti durante la giornata.

1. ORTOSTATICA O POSTURALE

È la forma più comune. Le caratteristiche principali sono un calo della pressione quando si cambia rapidamente lo stato del corpo – dalla posizione sdraiata/seduta a stare in piedi. La prevenzione migliore è il cambiamento di posizione controllato, soprattutto appena ti svegli e desideri alzarti dal letto.

2. NEUROMEDIATA

Neuromediata

Questa forma si presenta spesso nei bambini e nei giovani adulti. Nella maggior parte dei casi si manifestano soprattutto le vertigini mentre gli svenimenti sono più rari.

Una serie di fattori può provocare questa reazione:

  • posizione statica per un periodo prolungato di tempo,
  • tosse duratura,
  • forte reazione emotiva,
  • attività fisica intensa o
  • febbre.

3. POSTPRANDIALE

Si manifesta una/due ore dopo i pasti e spesso colpisce gli anziani.

La causa della comparsa è un afflusso maggiore di sangue all’apparato digerente. I pasti abbondanti e ricchi di carboidrati peggiorano i sintomi.

La regola più facile per evitarla è la moderazione.

Inoltre, assicurati di assumere più verdura e alimenti ricchi soprattutto di proteine e grassi. Gli alimenti ricchi di carboidrati composti dovrebbero rappresentare una parte minore.

4. SHOCK IPOVOLEMICO

Lo shock è una forma di ipotensione mortalmente pericolosa – è un calo di pressione brusco e improvviso che può provocare gravi danni agli organi a causa della mancanza di ossigeno.

Si manifesta come conseguenza a un forte sanguinamento, a un’infezione o allo shock anafilattico. I sintomi sono una pelle fredda e sudata, respirazione superficiale e rapida, pallore, battito debole e stato di confusione.

Ovviamente non sono tutte le cause per cui si manifesta la pressione sanguigna bassa.

Sappi che in questo gruppo ci sono anche:
Shock ipovolemico

  • anemia – carenza di ferro, vitamina B e vitamina B9;
  • disidratazione – assunzione insufficiente di acqua, sudorazione eccessiva o vomito/diarrea, consumo eccessivo di alcol;
  • gravidanza – calo di pressione a causa degli ormoni e dei cambiamenti nella circolazione;
  • temperatura alta – la febbre allarga le vene e, di conseguenza, la pressione si abbassa;
  • malattie cardiovascolari;
  • allergie;
  • disturbi ormonali;
  • età e genere – la pressione sanguigna bassa si manifesta spesso nelle giovani donne sottopeso;
  • alcuni medicinali – antidepressivi, antidolorifici, medicine per il cuore.

PRESSIONE SANGUIGNA BASSA: SINTOMI

Nonostante la misurazione segni una pressione sanguigna bassa, potresti non avere alcun sintomo. In questo caso non ti preoccupare perché la pressione bassa non è pericolosa per te.

Al contrario – la pressione bassa senza patologie correlate è un indicatore di persone che vivono a lungo e che hanno meno probabilità di sviluppare qualcuna delle malattie cardiovascolari.

Puoi aspettarti una pressione bassa anche se già da tempo fai attività fisica regolarmente.

I problemi si manifestano con la comparsa di uno o più sintomi tipici. Se noti qualcuno dei sintomi su di te, ti consigliamo di rivolgerti al medico. In questo modo puoi escludere immediatamente le malattie più gravi e iniziare a domare la pressione bassa.

I potenziali sintomi della pressione bassa sono:

  • spossatezza generale,
  • capogiri,
  • svenimenti,
  • smarrimento,
    Spossatezza generale
  • irascibilità,
  • arti freddi,
  • pelle umida,
  • scarsa concentrazione,
  • emicranie,
  • acufeni,
  • vista offuscata,
  • dolori al petto,
  • disturbi digestivi e nausea,
  • affanno.

La lista di fastidi legati alla pressione bassa non ha una fine.

Fortunatamente, però, puoi diminuire questi problemi cambiando lo stile di vita.

Esistono anche dei farmaci per riequilibrare la pressione sanguigna. Puoi discuterne con il tuo medico.

Prima di andare in farmacia, ti presentiamo anche qualche abitudine che puoi introdurre già oggi per affrontare i problemi legati alla pressione bassa in modo completamente naturale.

COME FAR ALZARE LA PRESSIONE BASSA?

Bevi abbastanza liquidi

CONSIGLI ALIMENTARI

Quando parliamo di alzare la pressione non è possibile sorvolare le abitudini alimentari:

1. BEVI ABBASTANZA LIQUIDI

In questo modo previeni la disidratazione e ti assicuri più sangue in circolo. Il risultato è una pressione sanguigna più alta. I tuoi amici sono l’acqua, i succhi non zuccherati e i frullati. Il medico potrebbe consigliarti di apportare più elettroliti che puoi trovare nelle bevande isotoniche.

2. UN PIZZICO O DUE DI SALE PER STARE MEGLIO

Il sale alza la pressione stimolando la ritenzione idrica e viene sconsigliato a chi soffre di pressione alta. Evita i cibi veloci e processati – piuttosto mangia uno snack salato tra un pasto principale e l’altro.

3. CAFFÈ E TÈ

La caffeina in quantità moderate alza la pressione sanguigna. Però fai attenzione! Ha anche un effetto diuretico, quindi fai in modo di avere una bottiglia d’acqua sempre a portata di mano.
La caffeina alza la pressione sanguigna

4. LA COLPA PUÒ ESSERE DELL’ANEMIA

Puoi evitare l’anemia assumendo alimenti ricchi di vitamina B e C, calcio e ferro. Un’ottima scelta sono le barbabietole rosse, gli spinaci, i broccoli, le uova e la carne.

5. MENO CARBOIDRATI E ALCOL

L’alcol allarga le vene e disidrata il corpo. Se soffri di pressione bassa sicuramente non desideri questi effetti. Dopo l’assunzione di carboidrati in molti notano un peggioramento dell’ipotensione postprandiale, soprattutto se i pasti sono composti prevalentemente da alimenti amidacei.

6. PASTI PIÙ PICCOLI

Se i tuoi problemi si manifestano spesso dopo i pasti, diminuisci la quantità di cibo sul piatto.

ABITUDINI E CONSIGLI UTILI

Con i seguenti consigli la tua vita sarà indubbiamente più facile.

Il terzo consiglio ti svela come alzare la pressione sanguigna dove e quando vuoi!

1. SONNO DI QUALITÀ E RISVEGLIO LENTO

Non rinunciare mai al sonno: il sonno di qualità influisce in modo positivo sulla circolazione e, di conseguenza, sulla pressione sanguigna. Quando ti svegli, non saltare subito fuori dal letto. Faresti meglio a imitare il gatto: prima di tutto apri gli occhi e stiracchiati lentamente. Lentamente, siediti appoggiando i piedi a terra. Fino a quando il tuo corpo non è pronto a mettersi in piedi, resta in questa posizione. Dopodiché alzati lentamente. Per un sonno migliore e un risveglio più facile prova a dormire con il cuscino sollevato.

2. GODITI UNA DOCCIA TIEPIDAGoditi una doccia tiepida

Anche se la doccia calda è molto rilassante, non è consigliata alle persone che soffrono di pressione bassa. È meglio farsi docce tiepide o alternare l’acqua fredda e quella calda – dipende dalla tua capacità di adattarti. Per migliorare la circolazione ti consigliamo anche un massaggio con una spazzola morbida.

3. SE DEVI STARE IN PIEDI A LUNGO…

Sei in fila e inizi a sentire i primi sintomi dello svenimento? Inizia a incrociare le gambe. Facendolo spingi il sangue alla parte superiore del corpo. Se non basta, irrigidisci tutti i muscoli del corpo e la tua pressione subirà un ulteriore sbalzo. Al limite non avere paura di accovacciarti o chiedere aiuto – la tua salute è al primo posto!

4. EVITA IL CALORE

Il sole e la sauna non sono adatti a te. Il calore allarga le vene e la sudorazione provoca la disidratazione abbassando ulteriormente la pressione. Quindi passa le giornate più calde all’ombra o in luoghi climatizzati. Preferisci i luoghi freschi per le tue vacanze.

Perfettamente-Donna

MOVIMENTO AL QUADRATO

Affinché il tuo inizio sia più facile, ti consigliamo Perfettamente Donna – il primo e l’unico programma guidato destinato solo alle donne che vorrebbero plasmare il corpo dei loro sogni, tonificare i glutei, essere piene di autostima e indossare il loro vestitino o il loro costume da bagno preferiti.

Il programma Perfettamente Donna è composto da 250 esercizi diversi che si completano a vicenda in modo strategico e ti permettono di attivare tutti i tessuti muscolari per ottenere i migliori progressi nel più breve tempo possibile.

Siccome gli esercizi non prevedono alcuna attrezzatura, puoi svolgere il programma Perfettamente Donna dove e quando vuoi, sia a casa sia in viaggio.

Puoi accedere al programma dal tuo computer, dallo smartphone, da tablet o da qualsiasi dispositivo che permette la visualizzazione dei video.

In forma, perfetta, e sicura di te!


Condividi sui social

Chi è Mattia

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Golden TREE, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.

Scopri di più sull’autore
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Adatto soprattutto alle donne che vogliono una trasformazione completa e che vogliono cambiare il loro stile di vita.
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su