Da non perdere! 🧐 Sta per iniziare un nuovo capitolo della nostra storia 👉 "Leggi qui”
Home / Consigli / Probiotici naturali: quali alimenti ne sono ricchi?
 

Probiotici naturali: quali alimenti ne sono ricchi?

Tempo stimato di lettura: 3 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 02/03/2022
Probiotici naturali: quali alimenti ne sono ricchi?

Microorganismi… danno i brividi anche a te? Spesso vengono collegati alle malattie, ma non sempre è così.

Infatti li usiamo a nostro vantaggio già da millenni: per esempio, giocano un ruolo importante nella fermentazione del cibo, così possiamo goderci gli yogurt, i formaggi, i crauti, il vino e la nostra birra preferita.

E non è finita qui!

L’industria farmaceutica contemporanea con i suoi straordinari ritrovati, come gli antibiotici, le vitamine e gli enzimi, non sarebbe così potente se non sapesse sfruttare il potenziale di questi piccoli abitanti del nostro pianeta.

INDICE:

  1. PROBIOTICI O PREBIOTICI?
  2. IL RUOLO DEI PROBIOTICI NEL CORPO
  3. I MIGLIORI PROBIOTICI NATURALI

PROBIOTICI O PREBIOTICI?

I probiotici e i prebiotici del corpo agiscono sinergicamente, e in questo caso parliamo di simbiotici.

Probiotici o prebiotici

I probiotici sono specifici microrganismi che aiutano a regolare la flora batterica, e quindi sono fondamentali per mantenerti in salute.

I prebiotici, invece, sono meno conosciuti, ma non meno importanti! Si tratta di sostanze che aiutano i probiotici a crescere, a moltiplicarsi e ad essere pro-attivi nel fare tutto ciò che favorisce la salute e la vitalità.

Lo sapevi che il numero di batteri nel tuo organismo si aggira intorno a 1014?

La maggior parte di essi abitano proprio l’intestino. Per questo con il cibo che assumi puoi influenzare molto il loro benessere, e di conseguenza il tuo…

Ad inizio del XX secolo, il premio Nobel Ilya Ilitch Metchnikov ha teorizzato che una quantità maggiore di latte (acido) fermentato – che contiene il batterio Lactobacillus – può migliorare e addirittura allungare la nostra vita.

Se ti stessi chiedendo come sia possibile, lascia che ti dica che i probiotici nel cibo stimolano i batteri buoni dell’intestino e ostacolano l’agire dei princìpi che ti fanno star male.

Lo hanno confermato anche la FAO e l’OMS. Non a caso da quel momento la vendita di alimenti ricchi di probiotici è aumentata vertiginosamente.

IL RUOLO DEI PROBIOTICI NEL CORPO

Quindi, quali sono gli effetti principali dei probiotici sulla tua salute e sul tuo benessere?

  • Sistema immunitario più forte.
  • Digestione migliore.
  • Più energia, grazie ad un aumento di vitamina B12.
  • Combattere la candida.
  • Una miglior “consistenza” della pelle.
  • Meno raffreddori e influenze.
  • Una più facile regolazione del peso corporeo.

Andiamo quindi a vedere i probiotici naturali più gustosi che puoi trovare nel cibo…

I MIGLIORI PROBIOTICI NATURALI

Crauti

CRAUTI

Un contorno tipico dei paesi del Nord anche ai piatti più grassi e pesanti.

I crauti si ottengono facendo fermentare il cavolo. Questo processo aggiunge ai crauti moltissimi probiotici sotto forma di batteri utili.

Se vuoi mantenere quanto più possibile questa caratteristica dei crauti utile alla salute, allora ti consiglio di mangiarli crudi. Infatti i batteri dei crauti si sono adattati a vivere in un ambiente acido, quindi possono sopravvivere senza problemi allo stomaco fino ad arrivare all’intestino.

Oltre ai probiotici non dimenticare che ci sono altri elementi importanti nei crauti, ad esempio le fibre, le vitamine C e K, e il ferro.

Devo dire che la saggezza popolare di una volta, è utile ancor’oggi. E i crauti non sono gli unici alimenti utili!

KEFIR Kefir

Il kefir può sembrare a prima vista molto simile allo yogurt, ma in sé nasconde più di millenni di conoscenze della fermentazione del latte…

Arrivato da noi dal Caucaso e dalla Turchia, dove per altro già da tempo venerano i granuli di kefir ricchi di probiotici.

Secondo alcune congetture sarebbe proprio il kefir il fattore principale se in media le persone del Caucaso vivono più a lungo. Chissà…

Sicuramente sappiamo che in un vasetto di kefir trovi dai 10 ai 30 ceppi differenti di probiotici. Essendo che il processo di fermentazione si basa sui lieviti e sui batteri che processano significativamente il latte, il kefir può così contenere meno lattosio di un normale yogurt, cosa di per sé fantastica per gli stomaci più sensibili!

PANE A LIEVITAZIONE NATURALE
Pane a lievitazione naturale

Come abbiamo notato, la fermentazione è da molto tempo un ottimo modo di conservare il cibo. Tra questi processi anche la tradizionale cottura del pane con il lievito madre.

I problemi all’apparato digerente (ad esempio la sindrome del colon irritabile, le intolleranze e le allergie) hanno riportato di nuovo in auge questo processo.

Quindi abbiamo un ulteriore alimento che grazie alla fermentazione contiene più probiotici utili e inoltre crea un pane più facilmente digeribile (e di conseguenza il tuo intestino è in equilibrio e felice).

KOMBUCHA Kombucha

Il kombucha è stato riscoperto di recente, anche se si tratta di una bevanda giapponese vecchia di circa 2000 anni. Si tratta di tè verde o nero a cui aggiungono zucchero, lo SCOBY (symbiotic colture of bacteria and yeast o colture simbiotiche di batteri e lieviti) o il fungo di kambucha, e chelasciano a fermentare.

La bevanda una volta fermentata contiene polifenoli del tè, aminoacidi, vitamine, enzimi e ovviamente una grande quantità di probiotici. Il suo gusto è fresco e un po’ frizzante. Chi lo assume regolarmente riferisce di un notevole miglioramento della digestione.

Non dimenticare che nel kombucha si crea anche l’alcol, quindi per una consumazione eccessiva valgono le stesse regole delle bevande alcoliche.

Complete Biotics

Se per un periodo non riesci a seguire un’alimentazione sana ed equilibrata ricca, tra le altre cose, di sufficienti quantità di probiotici, allora ti consiglio di ricorrere ad un integratore naturale di qualità.

Questo aiuto contiene una combinazione naturale di un numero quanto più alto possibile di diversi probiotici. Non solo, puoi aspettarti di sfruttare tutto il suo potenziale grazie all’involucro delle capsule che protegge le fragili colture dall’acido gastrico e dalla bile.

Anch’io assumo i probiotici naturali in capsule. Oggi giorno prendo una capsula di Complete Biotics, perché so che così aiuto il mio intestino a funzionare come dovrebbe.

Ordina anche tu una confezione di questi straordinari probiotici e scrivimi quali risultati hai ottenuto dopo il primo mese!


Condividi sui social

Chi è Mattia

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Golden TREE, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.

Scopri di più sull’autore
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Una combinazione naturale al 100% di 20 ceppi batterici probiotici e prebiotici unici con ben 20 miliardi di colture per capsula.
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su