Da non perdere! 🧐 Sta per iniziare un nuovo capitolo della nostra storia 👉 "Leggi qui”
Home / Motivazione / Problemi al fegato – i sintomi d’allarme
 

Problemi al fegato – i sintomi d’allarme

Tempo stimato di lettura: 5 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 25/05/2022
Problemi al fegato – i sintomi d’allarme

Immagina un organo così vitale che è capace di autorigenerarsi quasi completamente in solo due mesi.

Forse raramente pensi al fatto che lavori giorno e notte affinché il corpo funzioni a dovere.

Parlo del fegato, il secondo organo più grande del corpo che controlla ed equilibra l’organismo.

Il tuo fegato può sopportare molto, ma a volte sopporta troppo…

Alimenti di scarsa qualità, assunzione di quantità elevate di farmaci, alcol, stress, mancanza di riposo…

Almeno uno di questi fattori ti è noto, vero?

Lascia che ti dica che queste situazioni rovinano gli equilibri interiori in modo irreversibile, tanto che le varie conseguenze portano a una malattia che colpisce il 25% di adulti, ma che non risparmia nemmeno giovani e bambini.

Per questo nelle prossime righe ti presenterò i sintomi per riconoscere i problemi al fegato; inoltre ti svelerò come puoi disintossicarlo e mantenerlo nella miglior forma possibile.

INDICE:

  1. LA STEATOSI DEL FEGATO PUÒ CAUSARE SERI PROBLEMI
  2. DOLORE AL FEGATO? POTREBBE GIÀ ESSERE TROPPO TARDI
  3. FEGATO GRASSO – SI PUÒ GUARIRE?
  4. RIMEDI CASALINGHI PER DEPURARE IL FEGATO

LA STEATOSI DEL FEGATO PUÒ CAUSARE SERI PROBLEMI

In altre parole, la steatosi al fegato è ciò che viene comunemente definito fegato grasso (ovvero quando la percentuale di grasso del fegato supera il 5% del suo peso totale).

Per spiegarlo meglio, partiamo dalle basi…

Cosa causa i problemi epatici?

La risposta è molto semplice e dipende in gran parte dall’alimentazione.

L’assunzione frequente di grassi di scarsa qualità e carboidrati possono presto scatenare problemi al fegato. Infatti il tuo fegato non è capace di metabolizzarne grandi quantità, e l’eccesso comincia a ricoprirlo il fegato grasso o la steatosi al fegato.

Se il fegato è forte e sano, assumere moderatamente cibo spazzatura non causa grossi problemi, in quanto il grasso viene espulso velocemente dal corpo.

Se invece il fegato è costantemente sotto tale stress, allora il grasso inizia ad accumularsi e quindi prima o dopo bisognerà fare i conti con la condizione sopra citata.

Ti rendi conto della gravità della situazione?
La steatosi del fegato può causare seri problemi

Lascia solo che ti dica che se non tieni sotto controllo questo eccesso di grasso aumentano le probabilità di cancro al fegato.

Se pensi che anche tu possa soffrire di steatosi, allora ti consiglio di andare subito dal medico.

La steatosi cronica infatti può portare all’epatite al fegato, cioè a un’infiammazione del fegato.

In questa fase il tuo fegato è ancora recuperabile, a condizione che tu scopra questa condizione in tempo.

Una volta passati alla fase successiva, ritornare a una condizione ottimale è sempre più difficile;

Infatti si arriva a fibrosi epatica o anche alla cicatrizzazione del fegato.

Ed è proprio a questo punto che iniziano i veri danni… Il tessuto responsabile dei processi metabolici e del detox viene sostituito da cicatrici, non riuscendo più a fare il suo dovere.

Quando il tessuto cicatriziale sostituisce la maggior parte dei tessuti funzionali, indichiamo questa condizione come cirrosi epatica.

Sai, no, come quando vedi appassire i fiori di rosa se non te ne prendi cura;
lo stesso discorso vale per il nostro fegato.

Credimi, non vuoi trovarti in questa situazione.
Per questo è importante riconoscere subito i segnali d’allarme di problemi epatici.

DOLORE AL FEGATO? POTREBBE GIÀ ESSERE TROPPO TARDI

Posso affermare con sicurezza che i sintomi silenziosi sono il pericolo maggiore delle malattie epatiche.
Dolore al fegato Potrebbe già essere troppo tardi

Un dolore pungente al fegato (sotto le costole destre) è già un grave segno di steatosi. Il dolore può irradiarsi anche alla spalla destra o addirittura alla parte destra del collo. Diventa ancora più evidente dopo un pasto abbondante, infatti lo stomaco in questo caso comincia a premere sul fegato già ingrossato.

Anche se il fegato non fa male, consiglio di concentrarti sui seguenti segnali d’allarme che potrebbero indicare problemi al fegato:

SPOSSATEZZA E MANCANZA DI FORZE

Sono i sintomi più frequenti e meno compresi di problemi al fegato.

Possiamo darci questa spiegazione: quando il fegato è sotto stress ed infiammato, allora il tuo corpo suddividerà le sue energie in maniera diversa: concentrerà tutte le forze nel curare il fegato. Un po’ come fa quando deve lottare contro le infezioni. Questo processo infatti richiede molte energie, che di conseguenza porta a una stanchezza generale.

XANTELASMA

Seppur a primo impatto sembra un nome fantascientifico, si tratta di una condizione dove si accumulano scorte giallastre attorno agli occhi (di solito una conseguenza di un aumento del colesterolo).

Perché? Il tuo fegato produce la bile che si accumula nella cistifellea e viene rilasciata durante i pasti.

La bile aiuta a scomporre i grassi e il colesterolo. Un fegato malato, però, non riesce a produrre bile sufficiente da scomporre il colesterolo – che quindi va ad accumularsi in zone particolarmente sgradevoli (in questo caso intorno agli occhi).

ITTERO

Sicuramente uno dei segnali più evidenti di problemi al fegato.
Si traduce in una colorazione giallastra di pelle e sclera dell’occhio.

Quello che forse non sapevi, però, è che questo è “colpa” dei globuli rossi…

Il fegato è responsabile anche della bilirubina, sostanza che viene prodotta scomponendo i globuli rossi. Il fegato la trasforma in bile che viene successivamente evacuata attraverso le feci.

Se qualcosa non va per il verso giusto durante questo processo, la bilirubina inizia a spargersi per il corpo (e questo poi dà ai tessuti quel colore giallastro).

CAMBIAMENTI NELLE FECI

Se il tuo fegato è grasso, allora molto probabilmente soffri ogni giorno di diarrea. Essendo che il fegato non riesce a produrre abbastanza bile, puoi notare del grasso anche nelle feci – o anche feci bianche, una conseguenza della bilirubina che non è stata eliminata (e che normalmente conferisce alle feci il tipico colore marrone).

ALLERGIE

Inteso sia come intolleranze alimentari sia come altre allergie (per esempio al polline o agli acari). Se compaiono dal nulla, possono essere un sintomo di problemi al fegato. A causarlo è il suo malfunzionamento.

Più il fegato è debole e più tossine si accumuleranno nel corpo. Il tuo sistema immunitario diventerà ultra sensibile, e quindi reagirà in maniera esagerata agli stimoli esterni.

FEGATO GRASSO – SI PUÒ GUARIRE?

Il fegato ha un ruolo importante in più di 500 processi dell’organismo, perciò è importante aiutarlo il più possibile!

Sicuramente si ottengono risultati migliori cambiando assiduamente lo stile di vita.

La prima cosa più importante da fare per la tua salute è sicuramente migliorare immediatamente la tua dieta. Come?

Fegato grasso – si può guarire

  • Riduci la quantità di fast-food e cibi processati, e aggiungi al tuo menù giornaliero più frutta e verdura fresca, carne magra e pesce.
  • Evita i cibi fritti, in quanto durante il processo di frittura degli amidi (patate e pangrattato) si crea l’acrilamide, una sostanza che secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è cancerogena.
  • Mangia meno cibi ricchi di carboidrati “cattivi” e grassi.
  • PMangia piuttosto alimenti che contengono zolfo, che favorisce la produzione del più potente antiossidante del corpo: il glutatione. Questo protegge il fegato dallo stress ossidativo. Ottimi cibi a questo proposito sono uova, broccoli, frutta a guscio e zenzero.
  • Bisogna anche limitare l’assunzione di alcol, se non addirittura rinunciarvi.

Inoltre, è fondamentale per la salute anche il movimento, per questo ti consiglio di riservare almeno mezz’ora al giorno ad attività fisica.

Puoi ottenere risultati straordinari anche solo facendo una passeggiata all’aria aperta; il tuo corpo sarà contento della vitamina D extra, anche perché una sua carenza è collegata a un progressivo acceleramento della steatosi epatica.

RIMEDI CASALINGHI PER DEPURARE IL FEGATO

Da casa è sempre meglio.

Fai già molto solo preparando i tuoi piatti con le spezie che favoriscono il funzionamento epatico. Quindi usa più rosmarino, origano, santoreggia, peperoncino e curcuma.

DETOX VELOCE DEL FEGATO

Da casa puoi fare anche un rapido detox del fegato. Ne ho scoperto uno che si basa sull’antica medicina ayurvedica.
Rimedi casalinghi per depurare il fegato

Ti consiglio di disintossicare il tuo organismo quando non hai altri impegni; infatti ha una funzione lassativa – e quindi con visite più frequenti al bagno. Per farlo, avrai bisogno di:

  • 50 g di sale inglese (MgSO4),
  • 800 ml di acqua tiepida,
  • 150 ml di succo di limone o di pompelmo,
  • 150 ml di olio extravergine d’oliva,
  • un bicchiere di vetro con tappo.

Procedi in questo modo:

Il primo giorno mangia solo frutta o verdure cotte fino alle 14. Grassi e carboidrati semplici sono vietati. Digiuna fino alle 18, poi sciogli il sale in acqua tiepida e:

  • alle 18 bevi 200 ml della bevanda,
  • alle 20 altri 200 ml,
  • alle 22, invece, bevi un succo di pompelmo o un succo di limone con un po’ di olio.

Prima di bere qualsiasi cosa, shakera bene il bicchiere chiuso. Subito dopo vai a dormire.

La mattina dopo inizia la giornata così:

  • alle 6 inizia con 200 ml della bevanda,
  • alle 8 ripeti,
  • alle 10 puoi già iniziare a bere qualche succo, e più tardi mangiare qualche frutto. Aspetta almeno mezzogiorno per un pasto caldo.

Ora lascia che ti menzioni anche dei super alimenti che occorrerebbe assumere regolarmente in quanto sono super efficaci per la rigenerazione del fegato.

  • Carciofi: ricchi di due antiossidanti estremamente potenti che stimolano una funzionalità epatica ottimale (la cinarina e la silimarina).
  • Curcuma: protegge il fegato dalle tossine, aiuta a rigenerarlo e al contempo allevia i pericolosi processi infiammatori dell’organismo.
  • Cardo mariano: contiene la silimarina, uno degli antiossidanti più potenti, che influisce positivamente sul fegato.
  • Tarassaco comune: come è stato scientificamente provato, protegge il fegato dai veleni, previene la steatosi e aiuta a eliminare le tossine.

Sono convinto che tutti meritano un aiuto, per questo ho deciso di cercare un modo per poter aggiungere tutti e quattro gli ingredienti sul menù (e di conseguenza aiutare il maggior numero di persone).

Sono orgoglioso di poterti dire che insieme al gruppo di esperti abbiamo sviluppato una nuova formula. L’abbiamo chiamata:

Golden Tree Liver Complex.

Si tratta di una combinazione dei quattro ingredienti elencati sotto forma di integratore alimentare per disintossicare il fegato, a cui abbiamo anche aggiunto:

  • L-arginina,
  • L-colina,
  • acido alfa lipoico,
  • vitamina B6,
  • vitamina B12,
  • vitamina D3 ed
  • estratto di pepe nero.

Extra ingredienti che rendono la formulazione ancora più efficace e che offrono il miglior assorbimento degli ingredienti chiave.

In altre parole, attualmente sul mercato la soluzione Golden Tree Liver Complex è unica sia per formulazione sia per efficacia!
Golden Tree Liver Complex

Ed è anche il motivo se siamo pronti ad assumerci tutti i rischi e di rimborsarti l’importo se gli effetti di questa soluzione unica non saranno all’altezza delle tue aspettative.

Onesto, no?

Al collegamento sottostante ti attende una scorta di Golden Tree Liver Complex, con la quale potrai aiutare il tuo fegato a tornare al top della forma, a combattere il fastidioso accumulo di grassi in eccesso e molti altri disagi.

https://www.goldentree.it/shop/liver-complex/


Condividi sui social

Chi è Mattia

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Golden TREE, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.

Scopri di più sull’autore
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Combinazione 100% naturale di 12 ingredienti attivi a tripla azione. Clinicamente provato, favorisce il sano funzionamento del fegato.
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su