Da non perdere! 🧐 Sta per iniziare un nuovo capitolo della nostra storia 👉 "Leggi qui”
Home / Consigli / 7 trucchi naturali per prevenire la ritenzione idrica
 

7 trucchi naturali per prevenire la ritenzione idrica

Tempo stimato di lettura: 6 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 07/02/2022
7 trucchi naturali per prevenire la ritenzione idrica

Mangi sano, ti alleni regolarmente… E cosa accade?

Sul più bello la tua trasformazione frena completamente.

Quel che è peggio, sembra che la tua massa corporea aumenti di punto in bianco.

Sto parlando di quel momento di quando sali sulla bilancia con un bel sorriso sereno, e poi hai quasi un infarto quando leggi una cifra che non ti aspettavi!

Ti suona familiare?

Se lo è, allora è ovvio che sia uno shock e che non hai la minima idea di cosa sia accaduto.

Credimi se ti dico che ti capisco completamente, in quanto anch’io sono stato al tuo posto.

Deluso, scoraggiato e pieno di dubbi…

Mi chiedevo che cosa stesse accadendo al mio corpo!?

Si tratta senza dubbio di una situazione davvero spiacevole che influisce molto sul tuo umore, sulla tua sicurezza e sulla motivazione. Per questo ho deciso di svelarti nelle righe seguenti perché è importante focalizzarsi sul drenaggio dei liquidi corporei per sentirsi al meglio e avere un fisico da urlo.

Anche perché sono convinto che nemmeno ti passa per la testa come un elemento così essenziale per la vita può dare così tanti fastidi durante una trasformazione e influire sull’umore.

INDICE:

  1. RITENZIONE IDRICA – CAUSE
  2. HA SENSO UN DRENAGGIO VELOCE?
  3.  RITENZIONE IDRICA – RIMEDI CASALINGHI? SÌ, IL TÈ!
  4. LISTA DI ALIMENTI DRENANTI
  5. COME PREVENIRE LA RITENZIONE IDRICA NEL CORPO?

RITENZIONE IDRICA – CAUSE

Ti capita di sentire spesso che la perdita di peso in eccesso o il modellamento del fisico siano uno di quei progetti dove i passi da seguire sono cristallini?

Ritenzione idrica – cause

Infatti, la maggior parte delle persone è convinta che

  • con una buona forza di volontà,
  • assumendo meno calorie di quelle che il corpo necessita
    e
  • allenandosi assiduamente

non ci siano ostacoli che frenino la trasformazione corporea.

Ma è davvero così?

Se lo chiedi a chi ha affrontato una qualsiasi delle situazioni più spiacevoli durante il processo di trasformazione, allora sono sicuro che la risposta sarebbe un deciso NO!

Anche perché non si tratterebbe di un caso isolato; spesso la ritenzione idrica crea disagi anche a chi non sta cercando di bruciare i grassi in eccesso.

Infatti anche le persone che cercano di vivere una vita quanto più possibile sana e attiva devono fare sempre più spesso i conti con questo problema.

Per questo è molto importante capire le cause che portano alla ritenzione di acqua nel corpo, e definire chiaramente una strategia efficace per poter risolvere velocemente la situazione.

Anche perché la ritenzione idrica può portare a tutta una serie di spiacevolezze…

Oltre a un improvviso aumento di massa corporea, si può andare incontro a

  • gonfiore addominale,
  • gonfiore alle gambe, ai piedi e alle caviglie,
  • viso gonfio,
  • rigidità articolare,
  • malessere,
  • dolori addominali e simili.

Come vedrai a breve, ci sono diversi motivi per tutto ciò.

ELEVATI LIVELLI DI STRESS

Il più frequente motivo che porta a un’inaspettata delusione è un aumento dei livelli di stress.

Si tratta di tutte quelle situazioni che il nostro corpo avverte come un pericolo (in)diretto.

Per essere chiari, non parlo solo di situazioni gravi che mettono a repentaglio la vita.

Non bisogna trascurare il fatto che l’organismo identifica come situazioni di stress ancheElevati livelli di stress

  • liti,
  • ansia,
  • agende strapiene,
  • deficit calorico troppo alto o digiuno,
  • allenamenti cardio (corsa, ciclismo, ecc.) esagerati,
  • mancanza di sonno,
  • carenza di micronutrienti (vitamine e minerali) e simili..

In altre parole, puoi soffrire di ritenzione idrica semplicemente perché

  • mangi troppo poco,
  • non dormi bene e non ti prendi cura del recupero,
  • esageri con gli allenamenti, ecc.

Queste situazioni vengono percepite dal tuo organismo come stressanti, portando a una reazione del tutto ovvia: il corpo entra in uno stato di allarme.

In pratica significa che i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, salgono rapidamente e che tutte le cellule del corpo reagiscono di conseguenza.

Le conseguenze dello stress sono molto diverse tra loro; una delle più evidenti è sicuramente la ritenzione idrica.

Ma ovviamente lo stress non è l’unico fattore determinante che porta a questa situazione spiacevole.

DISIDRATAZIONE

Un altro motivo della ritenzione di più acqua del necessario è la disidratazione.

Bere troppo pochi liquidi durante la giornata rappresenta per il tuo organismo un grosso problema.

A lungo andare, questo può portare a conseguenze davvero gravi.

È chiaro che il compito primario del corpo è sopravvivere, e quindi tutte le sue energie sono orientate verso questo obiettivo.

In altre parole, se in un determinato periodo non bevi abbastanza acqua, il tuo corpo trattiene e “immagazzina” ogni singola goccia di liquido (anche quello proveniente dal cibo).

Questo ovviamente significa che rallenta anche il drenaggio dei liquidi dal corpo finché non cessa il segnale d’allarme sulla mancanza d’acqua.

Oltre allo stress e alla disidratazione, soprattutto in chi sta facendo progressi nel percorso di trasformazione, vale la pena sottolineare il motivo n° 3 che porta alla ritenzione idrica.

UNA QUANTITÀ MAGGIORE DI CARBOIDRATI SEMPLICI

Può essere scioccante soprattutto se ti premi (o meglio, ti vizi) ogni tanto.

Il giorno dopo il premio, cioè il tuo dolce, la tua pizza o il tuo panino preferiti, o qualsiasi altro pasto a base di carboidrati, potresti quasi avere un infarto guardando il numero sulla bilancia.

È proprio l’oscillazione del numero sulla bilancia che fa apparire il pasto un enorme sbaglio, nonostante le quantità siano state moderate.
Una quantità maggiore di carboidrati semplici

Logicamente la cosa poi ti demotiva, però fermati un attimo – non trarre conclusioni affrettate!

Il cambiamento di massa corporea non dipende dai grassi in eccesso appena introdotti, ma piuttosto è causato dalla ritenzione di acqua nel corpo.

I piatti peccaminosi che ci concediamo sono di solito pieni di carboidrati semplici, o in altre parole creano le condizioni ideali per un fisico più “acquoso”.

Fai conto che a ogni unità di glicogeno (che si crea in relazione al glucosio, l’elemento costituente dei carboidrati) si legano tre unità d’acqua. Ciò significa che i cibi ricchi di carboidrati aumentano di molto la quantità d’acqua nel tuo organismo.

Oltre ai motivi che abbiamo menzionato, ne esiste un quarto se la ritenzione d’acqua può dar molto fastidio all’umore o durante il processo di trasformazione corporea.

CICLO MESTRUALE

Il ciclo rappresenta un cambiamento di natura ormonale ed è strettamente collegato con il fenomeno della ritenzione idrica.

Lasciami sottolineare che gli ormoni sono sostanze che influiscono moltissimo sulla funzionalità renale, oltre ad avere un ruolo importante nella regolazione della quantità d’acqua nell’organismo.

Quindi non sorprenderti se durante la mestruazione la maggior parte delle donne aumenta leggermente di peso a causa di un aumento di liquidi nel corpo.

Ecco quindi i quattro motivi più frequenti se la ritenzione di acqua ti rovina un po’ i piani.

Ora, la domanda che dovresti porti è: esiste un modo sano ed efficace per drenare i liquidi in eccesso?

Sì, e te lo svelo nelle prossime righe!

HA SENSO UN DRENAGGIO VELOCE?

Prima di svelarti il primo trucco, vorrei tu facessi attenzione alla seguente regola:

non prendere nemmeno in considerazione qualsiasi pratica estrema che promette di drenare velocemente i liquidi del corpo.

Possono essere pratiche molto pericolose che mettono a repentaglio la tua salute… Quindi è meglio evitarle.

Piuttosto ti consiglio di non avere fretta e di iniziare il processo di drenaggio dei liquidi in modo graduale; all’inizio aiutati con diverse bevande e determinati alimenti che scoprirai a breve.

RITENZIONE IDRICA – RIMEDI CASALINGHI? SÌ, IL TÈ!

Come abbiamo già menzionato, prima di tutto ti conviene concentrarti su un modo completamente naturale che drena i liquidi in eccesso.

Anziché ricorrere subito a farmaci, all’inizio prova a risolvere con i tè, una soluzione estremamente efficace se il tuo problema è un’alta concentrazione d’acqua nell’organismo.

Parliamo di bevande naturali che grazie alla loro composizione possono vantare un lieve effetto diuretico, il cui risultato è la minzione più frequente.

Tè verde

La buona notizia è che per drenare i liquidi non esiste solo una varietà di tè e infusi; puoi scegliere tra quattro diversi tipi più efficaci:

  • infuso al tarassaco,
  • tè verde,
  • tè alla menta piperita e
  • infuso d’ortica.

Sono convinto che nonostante le tue esigenze (leggi aromi e sapori) troverai il tè che fa per te tra tutti quelli elencati.

LISTA DI ALIMENTI DRENANTI

Bene, un effetto simile ai tè della lista lo hanno anche determinati alimenti.

Anche questi grazie alla loro composizione accelerano l’eliminazione di liquidi dall’organismo aiutando a raggiungere valori ottimali.

Di quali alimenti parlo? Te lo dico subito.

I cibi drenanti sono molto diversi tra loro, ma parliamo di

  • sedano,
  • anguria,
  • banane,
  • fragole,
  • verdure a foglia larga,
  • melone,
  • zenzero,
  • carote e
  • cetrioli.

COME PREVENIRE LA RITENZIONE IDRICA NEL CORPO?

Oltre agli specifici tè e alimenti, devo assolutamente menzionare delle abitudini estremamente efficaci che possono aiutarti a regolare i liquidi corporei.

Sono sicuro che puoi provarne una oggi stesso!

BEVI ABBASTANZA LIQUIDI

La prima cosa a cui devi prestare la massima attenzione per prevenire la ritenzione idrica è di bere sufficienti quantità di acqua (o liquidi in generale).

Quest’abitudine rende chiaramente il corpo meno prono alla ritenzione dei liquidi, e di conseguenza porta a un’ottimale regolazione dei liquidi (o quantomeno si avvicinerà quanto più possibile ai valori ottimali).

Per questo ti consiglio di fare tutto il necessario per bere dai due ai tre litri di liquido al giorno (acqua, tè senza zuccheri, ecc.).

ASSICURATI UN RIPOSO DI QUALITÀ

Oltre ad apportare sufficienti quantità d’acqua, anche un sonno di qualità gioca un ruolo importante nella regolazione di liquidi in eccesso.

Questo ovviamente influisce direttamente anche sull’equilibrio ormonale, e di conseguenza sulla funzionalità renale.

Per questo ti consiglio di scoprire i sette trucchi più efficaci per un riposo di qualità, e di provarne quanto prima almeno un paio.

EVITA SITUAZIONI STRESSANTI

Allo stesso modo è importante trovare una valvola di sfogo alle sempre più frequenti situazioni stressanti.

Come abbiamo precedentemente menzionato, è proprio lo stress uno dei motivi principali della ritenzione idrica.

Per evitare queste situazioni, non ti scordare dei benefici che possono avere importanti abitudini che ti aiutano ad alleviare i sintomi di questo pericoloso nemico.

Quindi prova a spendere più tempo

Evita situazioni stressanti

  • insieme ai tuoi amici,
  • a meditare regolarmente,
  • a leggere libri,
  • a passare del tempo in natura,
  • ad allenarti (qualsiasi attività)…

L’EFFICACIA DEL LINFODRENAGGIO

Ancora una cosa, una pratica molto amata, può aiutarti ad affrontare la situazione.

Parlo del linfodrenaggio.

Il compito primario del sistema linfatico è strettamente collegato con la depurazione e la disintossicazione del corpo. Quindi il suo funzionamento influisce direttamente sulla percentuale di acqua nel corpo.

Nel caso in cui il sistema non funzioni come dovrebbe, compaiono ovviamente i primi segnali d’allarme collegati alla ritenzione idrica.

Quindi il linfodrenaggio in sé aiuta a far funzionare meglio il sistema linfatico stimolando, tra le altre cose, anche il drenaggio dell’acqua in eccesso.

ASSUMI ABBASTANZA MAGNESIO

Bene, vorrei finire con un’ultima informazione importante!

Se soffri di

  • gonfiore addominale,
  • gonfiore alle gambe, ai piedi e alle caviglie,
  • viso gonfio,
  • rigidità articolare,
  • malessere,
  • dolori addominali e simili,

questi sintomi sono strettamente collegati con una percentuale troppo alta di acqua nel tuo corpo. Per questo è importante non dimenticare di integrare livelli ottimali di…

magnesio.

Il magnesio è un minerale presente in più di 300 processi dell’organismo; e tra l’altro influisce anche sulla percentuale di acqua presente nel corpo.

Purtroppo con l’alimentazione classica sempre meno nutritiva è difficile assumere sufficienti quantità di magnesio.

Alimenti ricca fonte di questo prezioso nutriente sono:

  • avocado,
  • broccoli,
  • ceci,
  • spinaci,
  • piselli,
  • avena,
  • riso integrale a chicco lungo,
  • cavolo cappuccio,
  • mandorle,
  • anacardi
  • semi di girasole, e altri.

Golden Tree Magnesium Complex

Come abbiamo già menzionato, essendo che molti di questi cibi non compaiono di frequente nel nostro menù (o comunque in minime dosi), non riusciamo a far fronte al fabbisogno di magnesio.

Per questo è importante integrarlo sotto forma di integratore alimentare.

Ti assicuro che è la migliore scelta che potresti fare, se ovviamente favorisci prodotti di qualità.

Uno di questi è senza ombra di dubbio Golden Tree Magnesium Complex che contiene magnesio in diverse forme, e quindi può vantare un assorbimento superiore e un effetto più ampio sul tuo organismo.

Con l’aggiunta delle vitamine B6 e D3, che già di per sé stimolano un maggior benessere e promuovono l’assorbimento del magnesio, questa formula è ulteriormente potenziata.

Per questo ti consiglio di non aspettare oltre e di cliccare quanto prima sul collegamento sottostante, migliorando la ritenzione idrica con l’aiuto del magnesio.


Condividi sui social

Chi è Mattia

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Golden TREE, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.

Scopri di più sull’autore
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Integratore alimentare che apporta anche la dose giornaliera consigliata di vitamine D3 e B6.
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su